PREVENZIONE ORALE

Gli animali domestici vivono con noi a stretto contatto e sono parte del branco-famiglia. Non è infrequente condividere viaggi, esperienze, momenti speciali con i nostri pet. Spesso, in visita i proprietari di cani e gatti ci confessano che il loro pet dorme con loro. Proprio per questa vicinanza ci accorgiamo sempre più dei segni e sintomi che il nostro quattrozampe manifesta e tra questi vi è sicuramente l’alitosi. L’alitosi, oltre ad essere estremamente fastidiosa per i conviventi, è spesso la manifestazione di problemi legati al cavo orale. Nella medicina veterinaria la branca che si occupa della salute del cavo orale e della chirurgia orale è l’odontostomatologia.

Curarsi della salute orale dei nostri animali è importantissimo, perché l’80% dei cani, sopra i 5 anni, ha problemi dentali ed è dimostrato come forme patologiche del cavo orale determinino a lungo andare seri danni sistemici soprattutto a carico delle valvole cardiache e del glomerulo renale. Per la diagnosi precoce di queste forme patologiche ci soccorrono le radiografie intraorali. Le radiografie del cavo orale e dei denti rivelano il 70% di patologie in più di quelle che si vedono ad una semplice ispezione a occhio nudo, come ad esempio retrazione infiammatoria dell’osso mascellare o mandibolare, lesioni da riassorbimento (molto frequenti nel gatto ma visibili anche nel cane), cisti dentigere provocate da denti ritenuti nell’osso, anchilosi delle radici dei denti, e ahimè, anche lesioni proliferanti provocate da forme tumorali.

Senza le radiografie, numerosi problemi del cavo orale rimangono sommersi e la pulizia dei denti rischia di divenire una pratica meramente estetica. Come medico odontostomatologo mi sento di consigliare ai proprietari almeno un controllo clinico annuale per valutare la condizione del cavo orale. Tale controllo potrà mostrare la necessità, a volte in via del tutto preventiva, di effettuare controllo in anestesia generale, radiografie intraorali e infine detartrasi con lucidatura di ogni singolo elemento dentale, oppure chirurgia orale vera e propria, qualora si identificassero patologie già in corso.

Prevenire è, anche in questo caso, la vera cura.

22 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti